Voslab’s Weblog

Napoli 2011: “città delle città” del Mediterraneo

Posted on: marzo 6, 2010

Che cos’è il Mediterraneo?

Mille cose insieme. Non un paesaggio, ma innumerevoli paesaggi.

Non un mare, ma un susseguirsi di mari.

Non una civiltà, ma una serie di civiltà accatastate le une sulle altre

Fernand Braudel, Il Mediterraneo


Può una città come Napoli diventare protagonista del mondo mediterraneo?

Potrà mai accogliere in sé le culture, le potenzialità artistiche ed espressive di dieci città con lo scopo di costruire un’unica identità, un linguaggio comune ma che allo stesso tempo tuteli e rispetti le differenze specifiche di queste civiltà “imbevute” dallo stesso mare?

E’ la promessa diventata ormai un progetto che sta ora compiendo i suoi primi passi partendo proprio dal capoluogo campano.

Venerdì 5 e sabato 6 marzo all´Hotel Royal Continental di Napoli si è tenuto il primo appuntamento di “Le città del Mediterraneo atto primo – Il progetto” che nasce dall’accordo delle regioni Sicilia e Campania con il sostegno del ministero per lo Sviluppo Economico e del ministero degli Esteri. Organizzato dalla Fondazione Campania dei Festival e da Riso,  Museo d’Arte contemporanea della Sicilia, il progetto ha l’obiettivo di favorire il dialogo, l’interscambio e la collaborazione nel settore della cultura e dell’arte tra i Paesi che si affacciano sulle sponde nord e sud del Mediterraneo.

Renato Quaglia, direttore artistico e organizzativo del progetto, afferma che “Quello che proponiamo è un nuovo Grand Tour di Napoli e della Sicilia. Ma se quello del passato portava i viaggiatori dall’Europa all’Italia, ora si verrà in Italia per conoscere il Mediterraneo”.

Nel corso del triennio 2010-2012 il progetto svilupperà una serie di iniziative per costruire reti di partenariato, piccole e media imprese, istituzioni culturali e centri di formazione e culminerà nel mese di settembre del 2011.

“Nel settembre del 2011 – ha proseguito Quaglia – Napoli ospiterà dieci città del Mediterraneo e diventerà “una città delle città”, ospitando in una serie di spazi vuoti, dai negozi ai “bassi” cittadini, le iniziative che quelle stesse città vorranno proporre, dalla musica al teatro, dalla poesia alla cucina, dall’artigianato alla cultura materiale”.

A Napoli, nel centro storico, verranno allestiti dei “quartieri temporanei”, che saranno animati da iniziative legate alla cultura, all’artigianato e al commercio che saranno gestite direttamente dalle città mediterranee coinvolte. In Sicilia, invece, saranno invitati venti Musei d’Arte Contemporanea o Biennali d’arte di città del Mediterraneo a proporre sezioni promosse dalle proprie istituzioni culturali che permetteranno di fare un viaggio nell’arte contemporanea del Mediterraneo.

Tra le città mediterranee coinvolte nel progetto: Tangeri, Algeri, Tunisi, Alessandria d’Egitto, Beirut, Damasco, Amman, Istanbul, Atene, Marsiglia, Siviglia, Palermo e Napoli.

Nei due giorni dell’incontro sono stati approfondite le strategie e le modalità del progetto con tre tavole rotonde tematiche di cui una dedicata ad Arte, Cultura e Sviluppo, una alle piccole e medie imprese del Mediterraneo ed una al ruolo della comunicazione e dell’informazione nel Mediterraneo con protagonisti i più importanti rappresentanti della comunicazione e del giornalismo del mondo mediterraneo.

L’obiettivo è stato quello di creare un gemellaggio fra quotidiani del centro e del sud Italia con quelli della sponda nord dell’Africa e tra le differenti eppur affini culture mediterranee.

“Ci interessa confrontarci non tanto con i governi- ha osservato Rachele Furfaro, presidente della Fondazione Campania dei festival – quanto con le città, i luoghi dove nascono le esperienze, economiche e culturali. E non avrei mai immaginato che una Fondazione nata per un festival – ha detto con riferimento al Festival Teatro Italia ormai giunto al suo terzo anno di vita e che ha ormai trovato a Napoli la sua sede permanente – potessero nascere progetti di questa portata”.

Da oggi inizia anche la collaborazione tra la Fondazione ed il Forum internazionale delle culture in programma per il 2013.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: